La Lega usa le donne per fare proposte razziste

Ieri il leghista Matteo Salvini (a proposito di giovani in politica) ha proposto vagoni differenziati del metrò per le donne e poi, in prospettiva anche per gli immigrati. Una proposta da Ku Klux Klan gli ha replicato il democratico Majorino che ha chiesto alla Moratti di sbattere la Lega fuori dalla giunta di Milano. La proposta è stata bocciata da Fini e da Bocchino, perchè oramai la situazione è questa: la Lega fa la sparata, Berlusconi ci ride su (ieri ha detto che quella di Salvini era una battuta) e gli ex-post-fascisti difendono i diritti e la costituzione. Il tutto serve per allargare i confini del politicamente corretto: ora queste misure tipiche dei regimi razzisti diventano parte del discorso e così le più “ragionevoli” tra di esse piano piano fanno breccia. La cosa più indegna è l’uso che si fa delle donne e del tema della violenza sessuale. Allora vale la pena ricordare alcuni dati.

– la stragrande maggioranza delle violenze contro le donne avvengono in famiglia oppure da parte di ex fidanzati

– il 60% degli stupratori sono italiani, così come il 68% delle vittime. Ci sono stupratori stranieri ma anche tantissime vittime straniere, la destra si occupa solo dei primi, facendo finta di non vedere quello che avviene nelle case degli italiani “perbene”

– se vediamo il fenomeno tra gli immigrati, per esempio tra i rumeni, contiamo un 9,4% tra le vittime e un 9,2% tra gli stupratori. Ma ovviamente la tv parla solo degli stupratori

– il 9% della ricchezza nazionale è prodotta dagli immigrati, ma di loro la destra si ricorda solo quando c’è da perseguitarli negandogli la scuola, la sanità e ora anche il trasporto pubblico

E poi un dato di buon senso: davvero creare vagoni differenziati eviterebbe le violenze? Non è forse una cattiva cultura del rispetto maschile (italiani e immigrati non fa grande differenza) alla base delle violenze?

Lascia un commento

Archiviato in destra

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...