Disegnare Roma

Italo Insolera

La scorsa settimana il sindaco Alemanno ha convocato a Roma una serie di “archistar”, gli architetti che disegnano opere tanto spettacolari quanto, spesso, poco inserite nel contesto urbano. A margine, come racconta Repubblica, alcuni annunci molto più significativi sul futuro urbanistico della città. Si potrebbero riassumere come un via libera allo scatenarsi della rendita fondiaria, come se non si fosse già abbastanza scatenata negli ultimi anni delle giunte di centrosinistra.

Il futuro della città, e soprattutto della sua vivibilità, è delegato ad una discussione in cui le condizioni di vita dei suoi abitanti sembrano irrilevanti. Ogni tentativo di pianificazione cede il passo alla mera contrattazione tra la classe politica cittadina e i soggetti forti del mercato dell’edilizia: costruttori e speculatori. Vale invece la pena leggere due contributi.

Il primo è l’intervista ad Italo Insolera, uno dei maggiori urbanisti italiani e autore di “Roma Moderna”, forse il miglior libro sulla storia di questa città. Insolera descrive il trionfo delle archistar sulla pianificazione urbanistica, la resa della politica agli interessi organizzati dei soggetti forti, l’assurdità di città che perdono abitanti ma continuano a consumare suolo. Aggiungiamo noi, che il salto di qualità (negativo) è che proprio nell’epoca in cui si capisce che l’automobile non sarà per sempre (perchè inquina e perchè il petrolio costerà sempre di più) si costruiscono quartieri solo a misura di traffico privato.

La seconda lettura, sempre disponibile su Eddyburg.it, è l’articolo di Sandro Medici, oggi presidente di Municipio ieri direttore del Manifesto. Racconta della conferenza urbanistica di Alemanno ma spiega anche perchè, secondo lui, il piano regolatore approvato da Veltroni va comunque difeso di fronte agli appetiti di Alemanno e dei costruttori. La conclusione, pessimista, non la condividiamo. Forse Medici la pensa così anche perchè, a quella conferenza, era l’unico a fare opposizione critica. Altri erano occupati a discutere di partito federale.

(Mattia Toaldo)

Lascia un commento

Archiviato in letture, Roma, urbanistica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...