Archivi del mese: aprile 2011

Il valore della vita (dei migranti)

Pochi minuti fa ci ha chiamato Yusuf Aminu Baba. E’ un ragazzo nigeriano di 30 anni. Migrante.  E’ il protagonista di A SUD di LAMPEDUSA, il documentario che abbiamo girato insieme 5 anni fa nel deserto del Niger. Da allora ogni tanto ci chiama, per salutarci.

Questa volta la telefonata non era uguale alle altre. Ci ha detto: “Sono a Zuwarah, sulla costa libica, tra poche ore partirò per Lampedusa. Pregate per me. Ho bisogno delle vostre preghiere e dell’aiuto di Dio”.Gli abbiamo detto: “Non partire, è pericoloso”. Lui ci ha detto: “Stare qui è più pericoloso”.

Yusuf partirà. Forse è già partito mentre leggete queste righe. Chissà se mai arriverà o se finirà come molti altri inghiottito dal Mediterraneo.

E dall’indifferenza. Continua a leggere

1 Commento

Archiviato in democrazia e diritti, Europa, Roma

Zapatero addio

L’uomo che ha incarnato nel bene e nel male i nodi e le contraddizioni di un periodo cruciale della storia spagnola, e capace con le sue decisioni di proiettarsi sulla scena europea fino a trasformarsi nel simbolo delle speranze di alcuni, e degli odi e delle resistenze di altri, ha annunciato che alla scadenza del suo mandato di presidente del Governo si ritirerà dalla vita politica.

Si tratta di una decisione per alcuni versi attesa, dato il crollo di popolarità scontato nell’ultimo periodo, ma comunque sorprendente: l’abilità politica e l’imperscrutabilità del “Machiavelli di León” facevano pensare a un’uscita di scena molto meno istantanea e più combattuta. Ripercorrendone insieme la vicenda, cercheremo di scoprire le ragioni di un addio tanto brusco.

Continua a leggere

4 commenti

Archiviato in Europa, sinistra