Sulla campagna di Pisapia

Tra le tante vi è una particolarità di notevole interesse che riguarda le biografie di alcuni tra i principali protagonisti della campagna elettorale di Pisapia. La campagna elettorale è stata effettivamente condotta da oltre 2.000 volontari-militanti che hanno marcato la vera novità e la vera differenza rispetto al passato della sinistra milanese.  La sinistra milanese “di base”  che è riuscita ad organizzarsi in maniera cosi diffusa, coesa e con la volontà e disponibilità a parlare alla maggioranza io non  mi ricordo di averla mai vista.

Fatta questa necessaria puntualizzazione posso “cimentarmi” in ciò che mi sta a cuore. A partire da coloro che hanno avuto l’idea e che sono riusciti a convincere Giuliano  a mettersi prima in cammino e poi in corsa per Milano, nel tempo si è costruito attorno a Pisapia un gruppo di persone che ha svolto un ruolo importante di organizzazione, promozione, ideazione, conduzione  della campagna elettorale.

Quelle che conosco e anche diverse altre delle quali mi è stato raccontato sono ( e si sono dimostrate ancora una volta) di particolare valore e capacità. Pur essendo diverse hanno un tratto che dal mio punto di vista le accomuna: sono outsider. Anche Pisapia e Boeri sono a loro modo outsiders rispetto alla “politica” – quella che noi siamo abituati a considerare tale – dei partiti, delle tessere, della rappresentanza istituzionale organizzata, etc.

Non che ne siano estranei. Sarebbe falso dirlo. Anzi alcuni di loro hanno fatto vita di partito, sono stati rappresentanti eletti, hanno svolto lavoro politico per lungo tempo… ma…nessuno di loro, mi sembra che sia riuscito a conservarsi (o conquistarsi) un posto fisso di (o in un) partito. Ricordo molto bene una cena a fine novembre con uno dei componenti dello staff di Giuliano che mi raccontava della sua intenzione di lasciare la vita politica attiva e che solo questa possibile sfida gli aveva ridato quella dose di entusiasmo per  provarci ancora.  Avevamo considerato assieme anche che lasciare spegnere la passione politica “è un peccato”.

Última estación: Esperanza (Manu Chao)

E vox populi che i “politici” siano una casta di  ignoranti – parassiti e privilegiati. Ma da qualche parte molto vicino a noi ci sono persone di un certo talento che avrebbero probabilmente potuto provare altre carriere più semplici che hanno dentro loro un certo fuoco e che scelgono di fare politica con e per gli altri a costo anche di una vita sobria. Grazie.

(Lorenzo Fanoli)

1 Commento

Archiviato in Uncategorized

Una risposta a “Sulla campagna di Pisapia

  1. Barkokeba

    Sono abbastanza d’accordo su quello che dice Lorenzo. Una campagna elettorale richiede un’organizzazione, per definizione. Come è ovvio, le organizzazioni possono essere buone o cattive, efficienti o meno, efficaci o inefficaci. Dire che i partiti per definizione sono cattivi, inefficienti e inefficaci è un’affermazione di principio che non può essere data per scontata, visto che sono tanti e troppi i casi che fanno penasare il contrario, a partire dal caso Pisapia. E’ un po’ come le imprese: ci sono quelle che funzionano, che si sanno rinnovare, e quelle che non ci riescono. Quelle che a un certo punto si fermano. Ma qualcuno pensa che per produrre beni o servizi, cioè per dare vita al mercato, le imprese non servano? E’ il professionalismo che ammazza i partiti e la politica? Vale quanto detto sopra: non è che il professionanlismo ammazzi l’imprenditorialità. Vero è che ci vorrebbe molta più flessibilità – nella politica come nel mondo del lavoro: si dovrebbe poter fare politica per un certo periodo della propria vita e aver facilità a uscirne. Ma in Italia questo avviene con molta difficoltà, e non solo nella politica (i dipendenti pubblici si possono mettere in aspettativa, ma un dipendente di una piccola impresa? )

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...