Archivi categoria: Roma

Signor Sindaco, si dimetta

Il Sindaco di Roma Gianni Alemanno in tenuta da alpinista. Foto tratta da http://www.liberoquotidiano.it

La neve a Roma è stata anche un evento piacevole, soprattutto per i bambini. Per molti altri, però, è stato un problema anche piuttosto grave: migliaia di persone intrappolate nelle loro auto, tantissime che hanno inutilmente vagato tra mezzi pubblici rarissimi e troppo affollati, altre ancora che sono bloccate nel loro isolato da ben 48 ore. Il sindaco di Roma Capitale – a quante e quanti questo nuovo nome del Comune sarà sembrato paradossale in queste ore! – era il massimo responsabile del buon funzionamento della città in questi giorni. Il suo fallimento è facilmente riscontrabile da chiunque fosse a Roma ma la sua arroganza nel rispondere alle critiche ha passato il segno. Vediamo perché, alla luce di alcuni fatti. Continua a leggere

4 commenti

Archiviato in Roma

Rifiutare il piano rifiuti della Polverini

foto tratta da h24notizie.com

Mercoledì 18 gennaio la maggioranza di centro-destra ha approvato il nuovo piano rifiuti della regione Lazio. All’uscita della seduta, tesissima, Renata Polverini ha inveito contro il “grande sindaco Veltroni”, secondo lei responsabile principale della disastrosa situazione della nostra regione. Già, qual è davvero la situazione in cui ci troviamo? Cerchiamo di ricostruirla, con l’aiuto della bellissima puntata che Presadiretta ha dedicato all’argomento.

Roma potrebbe vivere la stessa emergenza conosciuta da Napoli. Il motivo per cui questo non succede è la presenza di una discarica che da cinque anni opera in proroga, fuori dai limiti di legge, in pendenza di una procedura di infrazione dell’Unione Europea. Continua a leggere

4 commenti

Archiviato in economia, Roma, urbanistica

Il cimitero dei feti e la pulp fiction de’ noantri

Sveva Belviso, vicesindaco di Roma. Foto tratta da http://www.openpolis.it

Il cimitero dei feti esiste. Si chiama “giardino degli angeli” ed è un’ala di 600 metri quadrati nel cimitero Laurentino. Il giardino, voluto dal Campidoglio, e inaugurato lo scorso 4 gennaio dalla vicesindaco di Roma, Sveva Belviso, è stato salutato da alcuni rappresentanti politici romani come un “inno alla vita”. Funzione esclusiva di questo spazio attrezzato è di “dare riposo alle bambine e ai bambini mai nati a causa di un’interruzione di gravidanza terapeutica o spontanea”.

Continua a leggere

2 commenti

Archiviato in democrazia e diritti, Donne, Roma, Uncategorized

La Roma di Petroselli

Il libro di Ella Baffoni e Vezio De Lucia, “La Romadi Petroselli. Il Sindaco più amato e il sogno spezzato di una città per tutti” (Castelvecchi), merita di essere letto per diversi motivi. In primo luogo, vi si trova un racconto efficace della stagione politica di cui Petroselli fu protagonista – gli anni ’70 – durante la quale la causa del riscatto sociale e culturale di una intera città si affermò, conquistando persone di diversi orientamenti ideologici e culturali. Il libro, poi, dedica molto spazio alle vicende urbanistiche della città, all’impegno di Petroselli in questo campo e agli impedimenti che incontrò, e aiuta a capire bene perché a Roma, dopo momenti di grande slancio riformatore, si torna facilmente indietro, a quei mali antichi che ne determinano il degrado – primo tra tutti l’estrema potenza della rendita fondiaria.

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in partiti, Roma, sinistra, urbanistica

Turisti e pendolari, un contrasto evitabile

 

(Foto Andrea Declich)

Quando, nel luglio del 2010 prevedevamo il probabile fallimento del piano pullman appena lanciato dal Comune di Roma – allora ancora non era Roma Capitale – e quando, qualche mese dopo, rilevavamo di essere stati facili profeti, non eravamo bramosi di trovare ulteriori conferme alla tesi che il caos del trasporto turistico a Roma non è causato dalla eccezionalità di questa città. Avremmo sperato che chi la governa si fosse preso le responsabilità per cui si è fatto eleggere e non considerasse Roma come destinata, per sua natura, ad arrendersi all’invasione di una imponente massa di turisti e pellegrini in visita, manco fossero lanzichenecchi.
La conferma alla nostra tesi, purtroppo, la troviamo in alcuni articoli recentemente pubblicati sulla edizione romana on-line del Corriere della Sera, che parlano delle proteste dei pendolari della linea Roma-Civitavecchia e degli echi che tali proteste hanno avuto a Montecitorio grazie a una interrogazione parlamentare.

Continua a leggere

3 commenti

Archiviato in Roma

L’autunno che comincia al Valle

Dal 14 giugno il Teatro Valle di Roma è occupato dai lavoratori dello spettacolo e dai precari della conoscenza. Non protestano solo contro la svendita e lo smantellamento di uno dei più importanti teatri pubblici italiani: stanno anche elaborando proposte per una diversa gestione della cultura e dell’industria creativa in questo Paese. Per venerdì 30 settembre hanno chiamato a raccolta in un’assemblea “le lavoratrici e i lavoratori dello spettacolo, della cultura, dell’arte, dell’editoria, della comunicazione, dell’università e della scuola, studenti e studentesse dell’università e delle accademie d’arte” per tirare il filo delle questioni comuni non solo ai lavoratori dell’immateriale ma ad un’intera generazione.

Il Valle Occupato è un’esperienza che ha sollevato tanti problemi di rilevanza generale. Proviamo a vedere cosa hanno da dire all’autunno italiano che già si preannuncia pieno di appuntamenti: la manifestazione di SEL del primo ottobre, la mobilitazione degli studenti del 7, quella degli indignati il 15 ed infine, un po’ più lontana, quella del PD il 5 novembreContinua a leggere

2 commenti

Archiviato in cultura e ricerca, democrazia e diritti, partiti, Roma, sinistra, Uncategorized

Il bike sharing che si può fare a Roma

Foto Magociclo per Roma Pedala

Novità per chi crede che una mobilità sostenibile sia possibile anche a Roma. Nel 2008, appena eletto, Gianni Alemanno aveva revocato alla multinazionale della pubblicità Cemusa la gestione sperimentale del bike sharing per affidarla all’Atac. Nei tre anni successivi l’azienda comunale ha mandato a rotoli il progetto, unico caso al mondo. Adesso il sindaco ci  ripensa – e poi si stupisce se lo chiamano Retromanno – e affida all’Agenzia della Mobilità il compito di trovare una società esterna che rilanci il servizio. Potrebbe essere una buona opportunità: vediamo perchè.

Continua a leggere

6 commenti

Archiviato in Roma

Per chi suona il piano casa

Mentre alcune sedi istituzionali sono già da tempo in vacanza, ce n’è una che in piena estate, a marce forzate e con tanto di sedute notturne, vara un provvedimento fondamentale per l’economia, l’ambiente e il territorio della nostra regione: il consiglio regionale del Lazio ha approvato ieri sera il suo “piano casa”. Il Piano era stato approvato dalla Giunta Polverini in ottobre, ne avevamo parlato in un post a cui rimandiamo per un’analisi più dettagliata dei contenuti.

Continua a leggere

3 commenti

Archiviato in destra, Roma, Uncategorized, urbanistica

Ciò che è buono per i romani è buono per Roma, turismo incluso

Foto tratta da corriereromano.it

La politica romana, molto attiva nel gioco delle poltrone – si veda l’ultimo pasticciato rimpasto della giunta comunale -, sembra non avere grandi idee circa le prospettive da dare alla città. Certo, sono anche stati organizzati eventi che si volevano importanti, come gli “Stati generali della città”. Spente le luci della ribalta mediatica, di quelle iniziative sembra essere rimasto poco. L’attenzione ha finito per concentrarsi sui gravi fatti di cronaca che hanno segnalato l’emergenza criminalità organizzata, oppure su alcuni progetti di sviluppo dell’EUR piuttosto abborracciati. Insomma, il degrado complessivo della città è evidente più che mai.

Continua a leggere

3 commenti

Archiviato in economia, Roma, urbanistica

La sicurezza di Alemanno

alemannoImbarazzanti e patetiche le dichiarazioni del Sindaco Alemanno e dei suoi corifei, preoccupate di rassicurare che no, i reati in città non sono aumentati e che dunque non c’è ragione di temere per la sicurezza dei cittadini. Imbarazzanti e patetiche non perché non rispondano al vero (almeno la prima delle due, quella riferite ai reati). Imbarazzanti e patetiche perché pronunciate da chi non ha legittimità a farlo. Forse che i reati non erano sotto controllo quando la signora Reggiani fu uccisa a seguito di una violenza sessuale nell’autunno del 2007? Forse che i reati non erano in calo quando ad ogni episodio di violenza la destra inveiva contro il Governo e l’Amministrazione di Centro-Sinistra, tra il 2007 e il 2008?

Continua a leggere

2 commenti

Archiviato in democrazia e diritti, destra, giustizia, Roma