Archivi tag: Massimo D’Alema

Votate, votate, votate

Mancano poco più di 24 ore all’apertura delle urne per le elezioni regionali. Sarà un appuntamento importante per vari motivi e sarà importante che tutti votino. Come abbiamo cercato di dimostrare, in passato l’astensionismo è stato cruciale: il ritorno alle urne di molti elettori di sinistra portò alla vittoria nelle regionali del 2005 mentre il fenomeno opposto aiutò Alemanno nel 2008. Si vota non solo in cabina ma anche coi piedi: chi sta a casa favorisce il più forte e la brutta politica. Continua a leggere

1 Commento

Archiviato in democrazia e diritti, destra, elezioni, sinistra

L’inizio della fine?

La tendenza a considerare il regime berlusconiano avviato ad un qualche tipo di fine (tramonto, implosione, congiura di corte o altro: le varianti sono molte e molto diverse fra loro) va diffondendosi. Il decennale della morte di Craxi, apice del neorevisionismo sulle questioni del “ruolo politico della giustizia”, sembra lontano anni luce e su di noi si proietta, invece, la vigilia del ventennale di Tangentopoli, facendoci accorgere che abbiamo gli stessi problemi di allora: la corruzione dilagante, le istituzioni pubbliche e l’economia privata marce fino al midollo.

Siamo dunque alla storia che si ripete? Sta per cadere Berlusconi come caddero i partiti della prima Repubblica? E stiamo correndo il rischio di ricadere nella stessa illusione di allora, ovverosia che bastasse la meritoria azione di alcuni magistrati per rendere l’Italia un “paese normale”? Continua a leggere

8 commenti

Archiviato in destra, sinistra

Dopo la Puglia

Alzi la mano chi si sarebbe aspettato una così chiara vittoria di Nichi Vendola e una cosa chiara sconfitta di Massimo D’Alema alle primarie di domenica in Puglia. A volte la politica stupisce, come ha scritto in un bell’ articolo oggi Ida Dominijanni sul Manifesto: il “rimescolamento”  e l’innovazione programmatica avvengono non dentro al PD, di cui dovevano essere la prima missione, ma fuori e grazie a personaggi difficilmente catalogabili come Nichi Vendola ed Emma Bonino. Su quest’ultima vale la pena  leggere qui cosa dice su Sanità privata e cementificazione e chiedersi se mai un candidato PD avrebbe avuto quel coraggio e quella chiarezza.

Eppure la vicenda pugliese merita un’analisi più approfondita di quella che si limita a spiegare le fasi e gli eventi politici riducendoli a scontri di personalità. Continua a leggere

12 commenti

Archiviato in elezioni, sinistra, Uncategorized

Tra l’incudine veltroniana e il martello dalemiano

In giorni nei quali emerge l’ennesima “emergenza” su un tema delicato e decisivo come l’immigrazione e il suo sfruttamento schiavistico nel sud governato delle mafie, la “sinistra” politica italiana discute dell’alleanza con l’Udc in vista delle prossime regionali e oltre. «Sì, no, dove, come, perché». Vinciamo il senso di rifiuto immediato che ci provoca la sproporzione tra i problemi reali del nostro paese e le trame del Palazzo, e proviamo anche noi a capire qualcosa in più di queste ultime e ad avanzare un’ipotesi di interpretazione. Continua a leggere

3 commenti

Archiviato in sinistra