Archivi tag: ricercatori

La maternità è un lusso?

foto tratta da mamma.pourfemme.it

Una delle tante anomalie italiane è il funzionamento del diritto alla maternità: come tanti pezzi del nostro welfare non dipende dalla cittadinanza o dalla semplice condizione di bisogno ma dalla tipologia contrattuale. Cioè due donne che vivono nello stesso Paese, l’Italia, non hanno diritto ad assentarsi dal lavoro per lo stesso tempo o molte volte non ne hanno diritto affatto. Ora, addirittura, Roberto Ciccarelli ci racconta come l’università di Firenze abbia deciso che questo diritto si esercita solo se il “capo” (quasi sempre maschio) trova i soldi facendo fund-raising. Continua a leggere

7 commenti

Archiviato in democrazia e diritti, Donne, Europa

Sui tetti

Della riforma dell’università voluta dalla ministra Gelmini abbiamo già scritto tutto quello che riteniamo essenziale in più di una occasione. Bisogna tornarci, però, per rimettere qualche puntino sulle i.

1. Molti giornali richiamano, nei titoli sulla protesta, la replica del Ministro agli studenti: “così difendete i baroni”. E’ in grado l’on. Gelmini di dismettere questo disco rotto e di provare a spiegare come e perchè la sua riforma sarebbe contro i baroni?

Continua a leggere

3 commenti

Archiviato in università

L’università del dopo Gelmini

1. Un mese fa la Camera sospendeva l’esame del ddl Gelmini sull’università per palese mancanza dei fondi ritenuti necessari dalla stessa maggioranza alla sua approvazione. Il problema, come si usa dire, era (ed è) politico, tanto quanto lo è la scelta strategica dell’allocazione delle risorse pubbliche in un epoca di crisi economica. La protesta dei ricercatori nasceva infatti dai tagli al sistema che ne hanno messo in ginocchio le possibilità di sopravvivenza (senza la, più o meno, volontaria prestazione d’opera loro e del precariato accademico). Continua a leggere

5 commenti

Archiviato in cultura e ricerca, democrazia e diritti, lavoro

I ricercatori e la riforma Gelmini (o “del prendere coscienza di sé”)

Merita di essere rielaborata la vicenda del movimento universitario di questi ultimi mesi: affogata da notizie apparentemente più grandi, non ne sono stati apprezzati fino in fondo i meriti e i risultati (seppur provvisori e non soddisfacenti) di quello che sembra un giro di boa della mobilitazione, della discussione pubblica sull’università e dell’iter parlamentare della riforma contestata. Continua a leggere

9 commenti

Archiviato in cultura e ricerca, democrazia e diritti, lavoro